Come conservare frutta e verdura senza perdere nutrienti. 5 trucchi

Categoria: Approfondimenti Visite: 208

5 trucchi facili per conservare le vitamine e i sali minerali di frutta e verdura al meglio, senza perdere questi preziosi nutrienti. 

La quantità effettivamente assunta di vitamine e minerali, così importanti per il corretto funzionamento di tutti i processi dell’organismo, dipende dal tipo di conservazione che il consumatore finale mette in atto. Attenzione, dunque, a seguire questi semplici 5 trucchi per conservare frutta e verdura senza perdere le vitamine e i sali minerali!

5 trucchi per non perdere le vitamine: la conservazione giusta

  • Comprare solo frutta e verdura matura: è vero che acquistando vegetali non del tutto maturi possiamo tenerli in frigo a lungo senza farlo marcire, ma il risultato è un prodotto nutrizionale impoverito. Il vegetale ancora leggermente acerbo non completa la propria maturazione una volta staccato dalla pianta, bensì sviluppa processi di ossidazione che comportano un degrado delle preziose vitamine ed enzimi in esso contenuti. Il tempo di marcescenza esterna è dilungato solo per effetto del freddo in frigorifero o in dispensa, ma il processo interno è comunque in atto.
  • Preferire dunque piccoli quantitativi di verdura e frutta fresca, proprio per minimizzare il tempo di conservazione. Il secondo trucco per non perdere vitamine e minerali è fare una piccola spesa ogni 2 o massimo 3 giorni, anziché un grande acquisto destinato a durare 7, 10 giorni o più. L’ideale? Mangiare frutta e verdura appena colta, magari coltivando un orto, anche urbano o collettivo.
  • Attenzione all’acqua! Non lavare frutta e verdura con troppo anticipo, pensando di metterle in frigo e poterle poi consumare immediatamente all’occorrenza. Meglio munirsi di pazienza, sciacquarle subito prima del consumo e non lasciarle a bagno, perché si perdono le vitamine idrosolubili.
  • Attenzione al sole! Non comprare frutta e verdura che è stata esposta a lungo al sole, perché molte vitamine sono sensibili al calore. Ad esempio, le carote perdono il 50% dei caroteni in mezz’ora di esposizione al sole estivo. Al mercato ortofrutticolo, dunque, prediligete le bancarelle all’ombra e non lasciate mai la vostra spesa troppo al sole o chiusa in auto nella stagione calda.
  • Tagliare le verdure solo al momento, per evitare i processi ossidativi che iniziano nel momento in cui l’alimento viene tagliato. Così come per la frutta o verdura intera, a maggior ragione la verdura quand’è spezzettata risente degli inevitabili processi ossidativi di degrado dei nutrienti. Quand’è già tagliata, ancor di più, a causa di una maggior esposizione all’aria del vegetale. Questo trucco per conservare i nutrienti suggerisce di non preparare con anticipo il cibo che può essere fatto sul momento, come ad esempio il pinzimonio, la macedonia, l’insalata mista o anche il soffritto e il sugo per condire la pasta.

Conservare minerali e vitamine con la cottura

Questi 5 trucchi facili per conservare le proprietà del cibo sono semplici da mettere in atto e fanno già la differenza nella salute e nell’alimentazione di grandi e piccini. Ma non finisce qui. E’ opportuno aggiungere che anche la cottura influisce notevolmente sulla perdita di vitamine e sali minerali, e in particolare sulla quantità di vitamina C realmente assunta dal nostro corpo: a seconda dell’alimento e del tipo di preparazione messa in atto, la perdita di vitamina C può arrivare anche a oltre il 65%.

Se l’articolo ti è piaciuto, seguici su Instagram! @royalnature.it