Grassi alimentari: ciò che nessuno ti ha mai detto

Categoria: Approfondimenti Visite: 180

I grassi svolgono funzioni di primaria importanza nel nostro corpo, ben al di là del semplice apporto calorico. Tuttavia è fondamentale assumerli nelle giuste proporzioni e conoscere le differenze

I grassi (o lipidi) sono la categoria alimentare meno compresa e più “temuta”. Ma in realtà svolgono funzioni biochimiche importantissime per il nostro corpo e sono in certi casi davvero insostituibili. L’importante è assumerli in una proporzione adeguata e, soprattutto, aumentare la proporzione di grassi essenziali Omega 3. Nei prossimi paragrafi approfondiremo questi concetti.

Grasso = dannoso? Sbagliato!

L’equazione grasso = dannoso é molto generica e semplicistica. I lipidi sono un gruppo di sostanze molto diverse fra di loro dal punto di vista chimico e svolgono numerose funzioni a dir poco fondamentali per il corpo umano:

-          Costituiscono le membrane cellulari

-          Agiscono come trasportatori di vitamine A, D, E e K

-          Migliorano l’assimilazione della vitamina D

-          Entrano nella composizione di molti ormoni

Chiaramente, un’altra ben nota funzione dei grassi è quella di costituire una fonte di energia per il corpo.

Possiamo dividere i grassi alimentari in due grandi famiglie:

-          Grassi saturi, in genere di origine animale e sotto forma solida o semi-solida (es. burro), non molto digeribili

-          Grassi insaturi, più facilmente digeribili (es. olii crudi)

Secondo i principi dell’alimentazione naturale, l’alimentazione di un adulto sano dovrebbe comprendere i grassi in misura pari al 20-25% del fabbisogno calorico giornaliero, di cui un 5-7% di grassi saturi e un 15-18% di grassi insaturi.

Grassi essenziali o AGE: fondamentali per tutti, non solo per chi ha il colesterolo alto

Nel gruppo dei grassi insaturi, che secondo l’alimentazione naturale dovrebbero essere la principale fonte di grassi, alcuni vengono chiamati essenziali. Tale denominazione si deve al fatto che il nostro corpo non è in grado di produrli a partire da altre sostanze e, quindi, vanno necessariamente integrati nell’alimentazione. Ma perché?

I motivi sono tanti. Gli AGE sono fondamentali per la formazione delle membrane cellulari, per il funzionamento del sistema nervoso, il corretto funzionamento del sistema circolatorio e la regolazione della pressione sanguigna, la riduzione degli stati infiammatori, la riduzione dell’HDL e l’aumento dell’LDL (di grande aiuto per chi soffre di colesterolo alto), le funzioni anti-allergiche e quelle del sistema immunitario. Sono, a tutti gli effetti, necessari per il corretto funzionamento dell’organismo, a tutte le età.

Dove trovarli e quanti assumerne

I grassi essenziali si dividono in due categorie: Omega 6 e Omega 3. Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), gli AGE dovrebbero costituire il 3-4% del nostro apporto calorico giornaliero, con un rapporto ideale Omega 6 / Omega 3 di 4 a 1. Nell’alimentazione odierna questo rapporto tende a essere molto sbilanciato, arrivando fino a 20 a 1.

Ma vediamo dove trovare questi preziosi alleati della nostra salute. Gli Omega 6 si trovano in…

-          Olio di girasole

-          Olio di mais, particolarmente ricco

-          Olio di arachidi

-          Olio di oliva

-          Olio di germe di grano

-          Olio di borragine

-          Olio di ribes nero

Gli Omega 3 sono presenti in…

-          Microalga Schizocytrium sp., contenuta in True Vitality

-          Olio di lino, particolarmente ricco

-          Olio di noce

-          Olio di semi di zucca

-          Olio di soia

-          Foglie verdi e alghe

-          Sgombro, aringa, sarda, halibut, salmone, trota, tonno, fegato di merluzzo

Come già citato, il rapporto ideale fra Omega 6 e Omega 3 dovrebbe essere 4:1, mentre invece nella maggior parte dei casi è 20:1. Di conseguenza, la maggior parte di noi dovrebbe aumentare notevolmente l’apporto giornaliero di Omega 3.

True Vitality di Royal Nature: fonte ricca di Omega 3

True Vitality è un integratore naturale a base di proteine vegetali, contenente anche semi di canapa, spirulina, alga clorella e una grande quantità di Omega 3 (DHA) derivanti dalla microalga Schizocytrium sp. Quest’ultima è una “novità” per noi europei: a seguito di una serie di studi scientifici che ne attestano le proprietà benefiche, l’Unione Europea ne ha autorizzato l’impiego alimentare solamente nel 2015. Negli Stati Uniti, invece, era già nota da tempo e addirittura consigliata dalle associazioni per la salute del sistema cardiovascolare e nervoso. Meglio tardi che mai, dunque!

Disponibile nei gusti cioccolato e vaniglia, True Vitality può anche essere usato come sostitutivo del pasto, per le esigenze della vita quotidiana o per chi passa molto tempo in palestra. Se desideri bilanciare l’apporto di grassi essenziali nella tua dieta e aumentare gli Omega 3 senza stravolgere il tuo stile di alimentazione, True Vitality potrebbe fare al caso tuo. E’ un prodotto al 100% vegano, no OGM e privo di glutine.

Non esitare a contattarci per domande o curiosità!